Parrocchia di S. Tecla – Pilastro – Rivadolmo

QUARESIMA 2021 Per la preghiera in famiglia 28 marzo- 4 aprile

Di seguito si trovano delle semplici preghiere per pregare alla sera in famiglia in questa Settimana Santa..


  • Inizia con un segno di croce
  • Leggi le parole della preghiera proposta.
  • Ripensa alla giornata trascorsa e dici grazie per il bene ricevuto e chiedi scusa per il poco amore donato
  • Apri il cuore alla fiducia e all’amore di Dio con la preghiera del Padre Nostro.

Padre nostro, che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno,
sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non abbandonarci alla tentazione,
ma liberaci dal male. Amen.

DOMENICA DELLE PALME 28 marzo

Oggi in tutte le chiese viene letto e meditato il racconto della Passione di Gesù.
Entra a Gerusalemme, lo arrestano e lo condannano a morte.

Preghiera
E’ triste vedere come il bene viene messo da parte e viene dato spazio solo al male. E’ triste vedere come la giustizia viene messa da parte da chi vuole essere più forte. E’ triste vedere che chi ama viene preso in giro e offeso. Ma il tuo amore Gesù è più forte di tutto questo e Tu cammini per la tua strada con la forza dell’amore del Padre.
Aiutami ad essere forte soprattutto in questo periodo pieno di difficoltà; fa’ che non manchi il mio amore per le persone intorno a me.

Lunedì della settimana santa 29 marzo
Ti ringrazio, Signore, per la giornata che mi hai dato.
Perdona se oggi sono stato un po’ egoista e ho pensato solo a me stesso.
Questa sera ti chiedo di stare vicino a tutti quei ragazzi che nel mondo sono lasciati soli e senza nessuno che li aiuti.
Tu sei Padre di tutti, stai vicino anche a loro.

Martedì della settimana santa 30 marzo
Signore, tu mi conosci e sai quello che custodisco nel cuore.
Aiutami a riconoscere il tuo grande amore per me e per ogni persona.
Gesù, dammi la forza di essere amico come tu sei amico: non abbandoni mai nessuno anche se vieni offeso e lasciato solo.
Dammi la forza di costruire le mie amicizie con verità, lealtà e insegnami a perdonare.

Mercoledì della settimana santa 31 marzo
Gesù viene arrestato dalle guardie e tutti i suoi amici lo abbandonano se ne vanno presi dalla paura. Non stanno con Gesù nella difficoltà.
Questa sera ripensa alla tua giornata e riconosci i momenti nei quali non hai ascoltato gli altri, non ti sei impegnato, non hai accolto le occasioni per fare il bene. Poi prega così.
Scusa, Signore, perché non sono stato disponibile ad amare.
Grazie per il tuo amore che perdona e donami la forza di non abbandonare chi ha bisogno della mia amicizia.
Aiuta tutte le persone che sono negli ospedali e lottano contro questa epidemia: stai loro vicino.

Giovedì Santo 1 aprile
Quando si vuole bene a qualcuno si è disposti a dare tutto. Come quel pane che tu, Gesù hai donato ai tuoi amici e che oggi doni a noi nell’Eucaristia. E’ il segno del tuo amore per noi, un amore che c’è sempre.
Tu hai lavato i piedi ai tuoi amici e inviti noi a metterci a servizio del bene delle persone senza avere paura della fatica, ma con la gioia di donare.
Aiutami a donare con gioia.

Venerdì Santo 2 aprile
Oggi ricordiamo, o Padre, la morte di Gesù.
Egli ha annunciato che tu ami tutti gli uomini del mondo.
Alcuni avevano paura di questo messaggio perché avrebbero dovuto smettere di fare la guerra e di disprezzare gli altri. Anche oggi alcuni hanno paura di questo tuo amore e continuano a fare la guerra e a non rispettare il loro prossimo.
Io Gesù voglio stare vicino a te e fare la mia parte per portare la tua pace intorno a me, anche quando è difficile e vengo preso in giro.

Sabato Santo 3 aprile
In questo Sabato Santo i cristiani accolgono nuovamente il messaggio di luce di Gesù per avere più forza e credere che donare la vita è meglio che tenerla per se.
Così ogni uomo deve far morire il proprio cuore chiuso per trasformarlo in un cuore aperto e generoso.
Nella messa di Pasqua voglio dirti grazie Gesù perché so che il tuo amore non finisce mai e io posso sempre trovare un amico che mi aiuta a fare il bene ogni giorno.
Nella festa di Pasqua con la mia famiglia aiutaci a volerci veramente bene tra noi per far crescere la gioia.
Aiuta tutti a superare i problemi del virus e fa’ che troviamo la forza per continuare a fare il bene.

DOMENICA DI PASQUA 4 aprile

Gesù è vivo! La morte non ha potuto tenerlo con sé perché il suo amore è grande.

Gesù, con la tua risurrezione, hai vinto il male e la morte.
Oggi mi inviti a credere sempre nella bellezza della vita.
Mi chiami a passare dall’egoismo all’amore.
Mi inviti a gioire per il bene, a crescere nel tuo amore con fiducia.
Rendi forte in me il desiderio di portare luce dove c’è il buio
e portare gioia dove c’è tristezza.
So che tu mi sei vicino
e mi aiuti sempre ad amare.
Apri il mio cuore a ricevere la forza che viene da te.

Buona Pasqua a tutti.

In parrocchia al termine della Quaresima facciamo una raccolta per i ragazzi dell’Etiopia per aiutarli a crescere nella Casa Famiglia dove sono ospitati perché non hanno più i loro genitori. Puoi darci una mano anche tu…
Se vuoi conoscere i ragazzi dell’Etiopia guarda qui:

https://quaresimadifraternita.it/progetti-missionari/etiopia/casa-famiglia/

PER I RAGAZZI DELLE ELEMENTARI

Guarda questo cartone che racconta la passione e morte di Gesù

https://www.youtube.com/watch?v=-D2B1y06Sr8

Il personaggio di questa Settimana Santa è Maria Bonino:

https://quaresimadifraternita.it/maria-bonino/

 

PER I RAGAZZI DELLE MEDIE

Garda questo video che racconta la storia di don Pino, un prete guidato dall’amore di Gesù

https://www.youtube.com/watch?v=8ipBV699mSY


Poi si potrebbero rileggere i testi che istituiscono il memoriale (dal libro dell’Esodo, dalla prima lettera di Paolo ai Corinti, dai Sinottici). Non possiamo celebrare l’Eucaristia in casa, ma spezzare un pane e condividerlo può rimandare al senso di quello che ogni domenica viviamo con tutti i credenti.

Venerdì Santo

Al centro del Venerdì Santo c’è la croce di Gesù e il racconto della sua morte. Diventa importante scegliere una croce da mettere al centro, che sia quella che poi ogni volta ci invita a pregare. Davanti alla croce tre momenti potrebbero essere celebrati: il racconto della passione e morte del Signore; il bacio alla croce (che diventa intimo, familiare, passando il crocifisso di mano in mano); e una preghiera universale, perché la croce ci raccoglie tutti (e in questi momenti con particolare riferimento a chi soffre per il contagio e a chi opera per la cura dei malati).

Sabato Santo

uesto è un giorno particolare dove regnano il silenzio e l’assenza di celebrazioni. Abbiamo vissuto tutta la quaresima come un lungo Sabato Santo di silenzio e senza riti. Allora questo giorno lo si potrebbe consacrare al silenzio. Si pongono i segni (una candela spenta, un crocifisso coperto, una tavola spoglia) ma sono segni dell’assenza.
Vivere la mancanza come grembo del desiderio, come tempo nel quale prepararsi all’incontro. In casa si potrebbe preparare tutto quello che poi nel giorno successivo, vuole essere motivo di festa: il cibo, i fiori, un disegno…

Domenica di Pasqua

La domenica di Pasqua la si vive come ogni domenica senza la celebrazione della messa in chiesa. Una celebrazione della Parola – non mancano i sussidi che ogni chiesa cerca di offrire per il suo popolo – che si conclude con una festa, un pranzo condiviso, un momento di gioia.
Senza dimenticare chi è solo: si potrebbe decidere di telefonare a amici e parenti, a chi sappiamo essere solo per uno scambio di auguri, per dare una parola di vicinanza e di speranza. Lo dobbiamo fare spesso, ma forse ancor più in un giorno come questo.